PROGETTO PER LE ARTI/COLLABORATORI angelo benedetti, luca berardi, michele marziani, norbert math, marcello sambati, stefano scodanibbio, carlo simula

Isabella Bordoni è poeta, autrice, attrice, regista. Attenta alla relazione tra parola, voce, suono e scena, dal 1985 cura la drammaturgia, la regia e la direzione di lavori per il teatro, la radio, i media. Nell'ambito delle arti visive progetta e realizza installazioni anche con utilizzo di tecnologie interattive ed utilizza il termine poetry.scapes per progetti di diversa scala, "ambienti poetici e sonori" spesso pensati come project room o site specific. Riceve commissioni da enti radiofonici europei, presente in festival e rassegne di teatro, poesia, arte. Tra gli altri: Ars Electronica Linz, Haus der Berliner Festspiele Berlin, DeutschlandRadio Berlin, Orf Kunstradio Vienna, Museum of Women in the Arts Washington D.C, Museum Moderner Kunst Vienna, Fundaciò Joan Mirò Barcellona, Tiroler Landesmuseum Innsbruck, Kunsthalle Tirol, Kuenstlerhaus Bethanien Berlin, Palais des Beaux Arts Bruxelles, Spiel.Art Monaco di Baviera, Experimental Intermedia New York, Steirischer Herbs/Musikprotokoll Graz, Mercati Generali Catania, ThaliaTheater Halle, Kunsthaus Judenburg, Stazione Topolò/Postaja Topolove, Museo Pecci Prato, Palazzo delle Papesse Siena, Mart Museo d'arte moderna di Trento e Rovereto. Conclusa l'esperienza umana ed estetica in seno a Giardini Pensili che ha co-fondato nel 1985 e co-diretto fino al 2000, nel 1999 ha dato vita a Shadow 44/48 con il compositore e musicista Rupert Huber e quindi nel 2000/1 a PROGETTO PER LE ARTI/IB_project for the arts, una piattaforma di ricerca e lavoro di relazione tra arte, media e scienza. Attenta alle poetiche dei luoghi ed alla reciproca influenza tra l'organizzazione dello spazio naturale ed architettonico e la produzione artistica, ha fatto di questi argomenti materia di insegnamento all'Accademia di Belle Arti di Rimini, dove è docente di videoarte con i corsi corpi e territori e arte dei luoghi, dall'anno scolastico 2004/05.

Angelo Benedetti clarinettista e compositore, studia Clarinetto presso il Conservatorio F.Morlacchi di Perugia dove si diploma nel 1989 ed intraprende da subito una intensa attività concertistica in formazioni cameristiche ed orchestrali. Sempre presso il Conservatorio di Perugia frequenta il corso di Musica Elettronica conseguendo il diploma nel 2001 sotto la guida di Luigi Ceccarelli. Assistente di Ceccarelli partecipa a festival quali: Biennale Teatro, Musica e Danza di Venezia, Festival di Santarcangelo, Ravenna Festival. È assistente al Dipartimento di Informatica applicata alla musica e del Laboratorio di Musica elettronica del Conservatorio F.Morlacchi di Perugia.

Luca Berardi lavora prevalentemente come montatore video di documentari. È tra gli organizzatori-promotori dell'Indocfest, Festival laboratorio del cinema documentario, che si svolge in Romagna nel periodo estivo dal 2005. Ha recentemente fondato Iperbarica video,piccola casa di produzione-montaggi video, che si sta specializzando nell'editing di documentari a low budget. La passione per il teatro e qualche lieve inclinazione artistica indirizzano naturalmente il percorso di Iperbarica video al servizio di artisti. È laureato dal 1998 in psicologia sperimentale a Bologna con una tesi sulla sinestesia.

Michele Marziani giornalista e scrittore, attraversa trasversalmente i territori dalla scrittura e dei media. Impegnato negli anni '80 sul fronte del giornalismo sociale, dirige successivamente il proprio interesse verso la cultura enogastronomica intesa come militanza nella difesa e valorizzazione del territorio e nel sostegno delle forme alternative di mercato. Tra le collaborazioni quella con Esperya, società allora controllata da Kataweb - Gruppo Editoriale L'Espresso, con l'Osservatorio Ilaria Alpi di Riccione che organizza il Premio giornalistico Ilaria Alpi. Per l'Osservatorio si è occupato di progetti a favore della libertà d'informazione, tra cui la creazione nel 2003 del weblog collettivo Libertà di stampa/libertà di accesso. Direttore responsabile, curatore, collaboratore di riviste e magazine di settore, dal mondo del cibo e del vino, a quello dell'ambiente e delle acque, a quello delle tematiche sociali. Nel 2005 la casa editrice DeriveApprodi ha pubblicato il libro Il Gambero Nero_Ricette dal carcere frutto di più di un anno di lavoro nel carcere di Fossano insieme al fotografo Davide Dutto. Narratore dal realismo lirico, nel 2006 pubblica - sempre per DeriveApprodi - il suo primo romanzo.

Norbert Math ha studiato musica elettroacustica e sperimentale presso l'Università di Musica a Vienna. Il suo interesse artistico si situa nei rapporti fra arte, individui e tecnologie, spesso si articola in nuove tecnologie e media della vita quotidiana, come sistemi di telefonia cellulare, radio, internet. Nel 1997 fonda insieme a Andrea Sodomka, Martin Breindl e August Black il collettivo alien productions, con il quale realizza, tra altri, progetti "in progress" a lungo termine, come Alien City (una citta' virtuale) e The Well-Tempered Kitchen (serie di performances situati intorno al rituale quotidiano del cucinare). Collabora anche con artisti come Robert Adrian X, Wolfgang Temmel, Lu Zeininger, Rupert Huber. I suoi progetti sono stati presentati presso ORF Kunstradio, Ars Electronica Linz, V2 Rotterdam, steirischer herbst Graz, sonambiente Berlin, stazione di Topolo', documenta Kassel, ed altri festival e gallerie in Europa, America e Russia.

Marcello Sambati autore, interprete di teatro e cinema, regista teatrale, fonda nel 1980 a Roma la Compagnia Dark Camera che opera nel teatro di ricerca e il Teatro Furio Camillo, punto di riferimento delle nuove generazioni teatrali. Ha realizzato numerosi spettacoli di prosa e partecipato a rassegne nazionali e internazionali. Ha pubblicato opere di poesia, Carta dei respiri, Tavolette apule, Danze locuste, e testi teatrali Eros_Liebe, Prometheu, L'opera delle farfalle. Nel 2001 ha creato la casa editrice Flore&Faune, luogo della poesia indipendente. Svolge attività di laboratorio in tutta Italia con attori professionisti e soggetti disagiati, privilegiando la ricerca e l'esplorazione di nuovi territori drammaturgici. La sua ultima opera, il trittico Lezioni delle tenebre (Dall'oscurità; L'incompatibile; Addio) esplora e cartografa il teatro dell'interiorità, rappresentando la vacuità e l'inconsistenza dell'essere.

Stefano Scodanibbio contrabbassista e compositore, ha studiato contrabbasso con Fernando Grillo, composizione con Fausto Razzi e Salvatore Sciarrino, musica elettronica con Walter Branchi. Il suo nome è legato alla rinascita del contrabbasso negli anni '80 e '90, numerosi i pezzi scritti appositamente per lui da compositori quali Bussotti, Donatoni, Estrada, Ferneyhough, Frith, Globokar, Sciarrino, Xenakis. Ha collaborato a lungo con Luigi Nono ("arco mobile à la Stefano Scodanibbio" è scritto nella partitura del Prometeo) e Giacinto Scelsi. John Cage, in una delle sue ultime interviste, ha detto di lui: "Stefano Scodanibbio is amazing, I haven't heard better double bass playing than Scodanibbio's. I was just amazed. And I think everyone who heard him was amazed. He is really extraordinary. His performance was absolutely magic". Suona regolarmente in duo con Rohan de Saram e Markus Stockhausen. Nel 1996 è stato insegnante di contrabbasso ai Darmstadt Ferienkurse. Attivo come compositore ha scritto più di 40 lavori principalmente per strumenti ad arco. Di particolare rilievo le sue collaborazioni con Terry Riley e con Edoardo Sanguineti. Nel 1983 ha fondato e da allora dirige la Rassegna di Nuova Musica di Macerata.

Carlo Simula lavora nell'ambito dell'arte e della comunicazione. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Siena nel 2000, si occupa da allora, prevalentemente, di promozione della cultura. Ha partecipato a progetti interdisciplinari europei ed internazionali di comunicazione strategica e marketing in ambito aziendale ed istituzionale riguardanti moda, musica, arte, design, letteratura. Dal 2002 è responsabile stampa e comunicazione di Palazzo delle Papesse - Centro Arte Contemporanea, Siena.
biografie      presentazione      home